La tecnologia

Le lampadine ad alogeni, introdotte sul mercato a partire dal 1959, rappresentano l’evoluzione della tradizionale lampadina a incandescenza a filamento di tungsteno, le “tradizionali lampadine”. Nel bulbo di queste lampadine viene aggiunto gas alogeno (normalmente bromo o iodio) che consente agli atomi di tungsteno di depositarsi nuovamente sul filamento dopo un “ciclo”, il cosiddetto “ciclo alogeno”. In questo modo il filamento può raggiungere temperature maggiori, emettendo più luce, e di durare più a lungo.

Il filamento può essere riscaldato fino a oltre 3000 K, pertanto queste lampadine raggiungono temperature molto elevate durante il loro funzionamento, dell’ordine di qualche centinaia di gradi e, proprio per questo motivo non devono essere toccate quando sono accese. 

Le lampadine alogene sono disponibili nelle classiche forme a goccia, a sfera, a candela, a tortiglione, lineari e con riflettore alluminizzato o dicroico avente differenti ampiezze di fascio luminoso.

Il funzionamento può essere a tensione di rete (230 V) oppure a bassissima tensione (tipicamente 12 V) e, in virtù della tipologia, possono essere caratterizzate da una durata media nominale che varia da 2.000 fino a 5.000 ore ossia da 2 a 5 volte la durata di una lampadina ad incandescenza.

La maggior parte delle lampadine ad alogeni possono essere regolate direttamente e senza problemi. Tuttavia quella a bassissima tensione richiedono un dispositivo per trasformare la tensione di alimentazione e questo deve essere compatibile con il dimmer utilizzato per regolare il flusso luminoso. Per verificare la compatibilità contattare il produttore delle lampadine.

Caratteristiche delle lampade alogene per uso domestico:

Gamma delle potenze disponibili: da 5 a 450 Watt
Emissione luminosa: da 55 a 12.000 lumen
Efficienza luminosa: 10-28 lumen/Watt
Resa dei colori (Indice di resa cromatica): 100
Tonalità della luce (temperatura colore): da 2.400 a 3.200 Kelvin
Vita utile: da 2.000 a 5.000 ore
Attacchi lampadine: E14, E27, G4, GU4, G53, GU5.3, G9, GU10, GU5.3, GX5.3, GZ10, GY6.35, R7s

Efficienza

Le lampadine alogene in generale hanno una efficienza luminosa fino a 28 lumen/watt e, a parità di luce emessa, consentono un risparmio di energia fino al 30% rispetto a una tradizionale lampadina a incandescenza. Ad esempio, una lampadina da 65/70 watt emette la stessa quantità di luce di una lampadina a incandescenza da 100 Watt. 

Classificazione energetica delle lampadine alogene


 

Con l'introduzione della nuova etichetta energetica obbligatoria da settembre 2013, per alcune tipologie di lampadine alogene potremmo assistere a un cambio di classe energetica da C a D. Per eventuali approfondimenti è possibile consultare il Position paper LightingEurope on lamp labeling under regulation (EU) No 874/2012 (Energy Label): Changes from the new energy labelling regulation on products labelled under 98/11/EC (old label) che fornisce informazioni circa l'Impatto del nuovo Regolamento UE 874/2012 su lampadine alogene e apparecchi di illuminazione. Per scaricare il documento clicca qui

Dove la butto?

Per lo smaltimento delle lampadine a incandescenza e alogene è necessario verificare le indicazioni per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani del comune di appartenenza, in quanto non esistono disposizioni univoche in materia.